Squadra di calcio universitaria sponsorizzata da Pornhub


sponsor-porno-squadra-ingleseSuccede in Inghilterra dove i giocatori di una squadra di calcio di un noto college, non avendo trovato nessuno che sponsorizzasse la loro maglietta, hanno messo sulle divise il logo di un famoso sito porno. In men che non si dica le foto della maglietta hanno fatto il giro della rete arrivando perfino al sito stesso, PornHub. Quando i giocatori del Rutherford Raiders hanno visto arrivare una mail dal loro “sponsor”, probabilmente pensavano ad una denuncia o a sollecitazioni a levare le scritte dalla maglia. E invece no: il sito si offriva di coprire le spese di iscrizione del club universitario e tutte le collaterali. Ma qui è intervenuta l’organizzatrice del torneo, l’università del Kent. Un rappresentante dell’ateneo ha intimato hai giocatori di “togliere quello sponsor o verrete squalificati dal torneo”. Così i giovani si sono dovuti piegare, ma PornHub ha comunque pagato le spese di iscrizione al campionato e i Raiders ora scendono in campo senza sponsor. 

 

Un portavoce dell’ateneo, Martin Herrema, ha spiegato: “L’Università del Kent non permette una tale sponsorizzazione che è del tutto inadeguata. I Raiders non sono stati autorizzati ad indossare quelle magliette. Prendiamo la questione seriamente e le formazioni del Kent devono sempre presentare i loghi dei partner prima di essere approvati”. Nel frattempo la popolarità della giovane squadretta universitaria è cresciuta vertiginosamente. Dopo diverse risposte negative per la pubblicità -obbligatoria- sulla maglia, i giovani hanno deciso di metterci il logo di un famoso sito porno. Se non fosse che questo ha accettato la sponsorizzazione. Ma gli organizzatori del torneo sono stati categorici: “via lo sponsor o vi squalifichiamo”. Insomma era nato tutto per gioco, mai avrebbero potuto immaginare che il noto portale porno Pornhub accettasse davvero di pagare le spese del campionato universitario.